Voucher Digitalizzazione: contributi fino a 10mila euro

Il voucher digitalizzazione viene concesso a tutte quelle che sono classificate micro e piccole aziende con sede in Italia e che sono iscritte presso i registri imprese dove hanno la sede (restano pertanto esclusi i professionisti o le associazioni professionali per carenza di quest’ultimo requisito e le imprese che operano nel settore di produzione di prodotti agricoli e della pesca).

Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentono di

–          Migliorare l’efficienza aziendale

–          Modernizzare l’organizzazione del lavoro

–          Sviluppare soluzioni di e-commerce

–          Fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante tecnologia satellitare

–          Realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo del ICT

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla prenotazione dei voucher

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10.000 euro nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Il progetto di ammodernamento e digitalizzazione deve essere ultimato entro 6 mesi dalla pubblicazione sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico del provvedimento di prenotazione del voucher.

Le domande devono essere presentate esclusivamente utilizzando la procedura informatica accessibile nella sezione “Voucher digitalizzazione” del sito web del Ministero dello sviluppo economico. L’invio delle istanze deve avvenire nel periodo di tempo dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018. L’importo stanziato ammonta a 100 milioni di Euro e nel caso in cui di fossero richieste superiori a questo ammontare, il contributo viene rideterminato per garantire a tutte le aziende di usufruire del beneficio.

Commenti chiusi